Un euro oggi è un euro domani, il giorno del giudizio sta arrivando

euro-gf211f21cb_192_20220712-223302_1

Mario Draghi non considera il bitcoin una moneta principalmente per due ragioni. La prima è che «il valore del Bitcoin ha forti oscillazioni», mentre «un euro oggi è un euro domani e il suo valore è stabile», inoltre le valute hanno «dietro le banche centrali dei loro Paesi e dei loro governi», questo non accade per Bitcoin.



 I Bitcoiners di vecchia data ricorderanno benissimo questa frase pronunciata da Mario Draghi nel 2018 e sostenuta dalla Banca Centrale. Un Tweet invecchiato veramente male, soprattutto in un periodo del genere, dove l'euro (in cambio con il dollaro) si spinge verso zone che non venivano visitate dal momento della sua creazione. 

Comunque inflazione e deprezzamento a parte questa non è la fine dell'euro, se pensi questo allora non hai chiaro alcuni concetti.

Le banche centrali sosterranno la loro shitcoin in qualsiasi modo e non la lasceranno fallire. Semplicemente torneranno a stampare moneta dal nulla in attesa di mettere in campo l'euro 2.0. Molti infatti ignorano che i governi stanno lavorando da anni dietro le quinte per creare le proprie valute digitali. Lo strumento definitivo, che arriverà presto anche in Europa e  darà il via ad un nuovo mondo, fatto di controllo e di identità digitale

×
Stay Informed

When you subscribe to the blog, we will send you an e-mail when there are new updates on the site so you wouldn't miss them.

Intenzione, Leadership e prosperità
PennyWise, Il malware per il furto di criptovalute...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 04 Ottobre 2022